Legature tipografiche: stile o estetica?

Forse non hai mai sentito parlare di legature tipografiche, ma possiamo assicurarti che le hai lette un tantissime volte senza notarle!
CHE COSA È LA LEGATURA?

In tipografia la legatura è l’unione di uno a più caratteri tipografici, che uniti formano un glifo.
Sono presenti specialmente (ma non solo) nei testi scritti in minuscolo e ne esistono svariate, ma siamo così abituati a leggerle che non ci facciamo neanche caso.

Esse sono utili soprattutto per due aspetti:
• migliorano esteticamente il testo
• fluidificano la lettura evitando la sovrapposizione di due lettere unificandole semplicemente. Gli esempi più comuni sono fi, ff, tt, ti.

Queste appena descritte sono le legature stilistiche.

Esistono poi altri tipi di legature, come quelle linguistiche che sono la rappresentazione grafica di un fonema, per esempio la ß è la trascrizione del suono che produce la doppia s (ss) o di dittonghi æ (a) œ (o).

Legatura su uno dei nostri volumi

L’uso delle legature stilistiche ai giorni nostri è una scelta: per esempio nella progettazione di un libro o pubblicazione si deciderà all’inizio se usarle o se no, così da poter impostare fin da subito tutta la lavorazione.

Non ci sono commenti

Scrivi un commento